I Vini Italiani

Qual’è il vino rosso più indicato per il pranzo domenicale?

{CAPTION}

Un bel vino rosso in grado di esaltare un pranzo abbondante ma soprattutto allegro perché passato in compagnia: non solo l’appuntamento domenicale con i parenti ma anche il brunch con gli amici ad esempio o l’evento e l’occasione speciale da festeggiare. L’importante è che non manchi una buona bottiglia di vino che metta tutti d’accordo e magari un gran finale con bottiglie pregiate di rum Caroni.

Una breve ma preziosa selezione di vini rossi di eccellente qualità

Il primo consiglio fa riferimento ad un Chianti classico Riecine, prodotto dall’uva rigorosamente colta a mano e poi pestata con i piedi. Il profumo è quello dei lamponi gialli, dell’eucalipto e della radice di liquirizia. Il gusto è rotondo, fresco, dai tannini eleganti e un finale floreale di rosa. Per la produzione di questo Chianti classico Riecine si utilizzano uve di qualità sangiovese e la bottiglia costa all’incirca una ventina di euro. L’abbinamento è perfetto se cucini quaglie arrosto con patate al sale di Cervia (oppure se conosci già il menù).

Un vino dal bel rosso acceso e luminoso è il Fiorano 2010. Il suo profumo ricorda cassis, rabarbaro e leggeri tocchi di fiori rossi. La nota iodata che lo contraddistingue viene esaltata da una vena acida che sfocia in un finale persistente. Il Fiorano nasce nella zona di Roma da uve Cabernet Sauvignon e Merlot e il prezzo a bottiglia si aggira intorno ai 45 euro.

Il Sassicaia Bolgheri doc 2012 nasce dal terreno sassoso della collina che domina Bolgheri ed ha un inconfondibile colore rubino e luminoso. Il profumo è di more di rovo, eucalipto con un finale selvatico e speziato. Il gusto è rotondo, complesso e pieno. Richiama frutti rossi e note di polvere di cacao con tannini raffinati e persistenti. Le uve utilizzate per la sua produzione sono le Cabernet Sauvignon e le Cabernet Franc. Un vino speciale, che si abbina perfettamente alle costolette di agnello al forno ma che ha un costo più elevato rispetto agli  altri, da dedicare ad una vera occasione da festeggiare. La bottiglia costa in effetti 150 euro.

Un vino all’altezza di ogni aspettativa è il San Leonardo 2008 della Tenuta San Leonardo del Trentino. Prodotto dalle uve Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Carmenere, Merlot, il San Leonardo del 2008 è di un color rosso intenso e luminoso, con profumo di visciole e menta e sfumature speziate e fresche. Il gusto è rotondo, caldo e cremoso con un piacevole finale acido e balsamico. Si abbina alla perfezione con piccione arrosto e patate profumate al timo e la bottiglia costa circa 40 euro.

Infine, un’eccellenza tutta pugliese come il Nero di Troia 2013, prodotto dalla cantina Passalacqua di Apricena, in provincia di Foggia. Le uve sono quelle pure del Nero di Troia, il profumo ricco di ciliegie, fiori rossi con richiami di rabarbaro e menta. Il gusto è avvolgente e fresco e  si chiude con il sapore di cacao amaro e tocchi salini persistenti. Qui si abbina al cinghiale al tegame con le patate e la bottiglia costa circa 10 euro.